fbpx

I nostri pacchetti vacanza per Dubai

La vacanza perfetta a Dubai, Hotels esclusivi ed escursioni

Impossibile riuscire a descrivere Dubai. Un luogo avvolto nella magia e nel fascino dove sembra che tutto si possa realizzare. Il paese dei record, dei progetti architettonici che sfidano la natura, del lusso interpretato in ogni sfumatura, ci si trova immersi in un mondo diverso dove tutto scorre velocemente in un continuo e costante inseguimento della tecnologia, l’urbanistica, lo sviluppo demografico ed economico. A Dubai, ogni cosa è stupefacente e colpisce chiunque.

Vacanze a Dubai - Informazioni e Curiosità

Scopri informazioni e curiosità per organizzare al meglio la tua vacanza a Dubai

BAGAGLIO
A seguito delle sempre più restrittive regole di trasporto del bagaglio a mano vi preghiamo di attenervi scrupolosamente alle indicazioni di ogni singolo vettore aereo.


CONSEGNA E RILASCIO CAMERE
Generalmente, secondo gli attuali regolamenti, le camere vengono assegnate dalle 14.00 alle 16.00, e lasciate libere entro le 09.30. Può capitare soprattutto nei periodi di alta stagione che gli albergatori siano costretti ad applicare questi regolamenti che non sono però riconducibili alla nostra organizzazione.


SEGNALAZIONI
Eventuali segnalazioni, se effettuate all'atto della prenotazione, avendo valore di semplici preferenze non possono essere mai garantite nè essere oggetto di reclami o lamentele.


PASTI E ALL INCLUSIVE
Si segnala che il numero dei pasti è uguale alle notti pagate ed è possibile che alcuni pasti vengano consumati a bordo dell'aeromobile anzichè in hotel e nessun rimborso sarà previsto. Alcune bevande potrebbero essere a pagamento e potrebbero esserci limitazioni temporali alla fruizione del trattamento all inclusive.


VIAGGI DI NOZZE
Per poter usufruire di eventuali benefit si richiede copia del certificato di nozze da presentarsi in loco.


CENNI STORICI
Grazie alla sua posizione geografica, con lo sviluppo delle attività commerciali, ben presto la città divenne nei primi del novecento uno dei porti più sviluppati e punto d’incontro tra i mercanti provenienti dall’India e dalla Persia. Nel 1892 Dubai divenne protettorato inglese mentre grazie alla successiva scoperta dei giacimenti petroliferi, in epoca moderna, Dubai iniziò il suo percorso verso l’indipendenza e la creazione degli emirati arabi uniti.


POPOLAZIONE
Dubai è una delle città più cosmopolite del pianeta, ed ospita comunità di emigranti che rappresentano la maggioranza della popolazione, con appena un 10% di popolazione autoctona. Il numero degli abitanti comunque è costantemente in aumento.


CLIMA
Il clima di Dubai è di tipo arido e subtropicale, con temperature abbastanza elevate tutto l’anno e un cielo quasi sempre terso. La stagione secca va da ottobre ad aprile con temperature medie che si aggirano attorno ai 25°, mentre da maggio a settembre è abbastanza umido e le temperature arrivano a superare anche i 40°, con punte più alte nel deserto dove però il tasso di umidità è minore. A Dubai le piogge sono piuttosto scarse e sono concentrate soprattutto nel periodo compreso fra gennaio e marzo.


CUCINA
Sono infinite le opzioni culinarie a Dubai. Si può mangiare ciò che si vuole e soprattutto dove si vuole. Negli hotel, nei centri commerciali, nei ristoranti, pub, ovunque sia pensabile. Il servizio è sempre curato e attento. Dubai è anche il posto ideale per gustare la cucina mediorientale e delle regioni adiacenti. Tra le numerose specialità consigliamo Hummus, crema di ceci, Wara enab, involtini di foglie di vite farciti di riso e carne macinata, oltre a diverse altre ottime pietanze.


FUSO ORARIO
+ 3 ore rispetto all’Italia, + 2 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale.


DOCUMENTI PER L’ESPATRIO E REGOLAMENTO SANITARIO
Per i cittadini italiani è richiesto solo il passaporto in corso di validità e con scadenza di almeno 6 mesi al momento dell'ingresso nelpaese. Il visto di ingresso viene rilasciato direttamente in aeroporto. Non è gradito il timbro di Israele sul passaporto, potrebbero esserci delle complicazioni per l’ingresso nel paese. Non occorrono vaccinazioni e certificati sanitari. Ottimi gli ospedali e i centri di primo soccorso. Attenzione alle scottature e ai bruschi cali di temperature tra l’esterno e i locali condizionati.


DOCUMENTI PER L’ESPATRIO PER I MINORI
Dal 26 giugno 2012, in ottemperanza a quanto stabilito dall’Unione Europea, tutti i minori italiani che si recano all’estero dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale: passaporto oppure, qualora gli stati attraversati ne riconoscano la validità, carta d’identità valida per l’espatrio. Dal 4 giugno 2014 sono entrate in vigore le nuove regole sulla dichiarazione di accompagnamento per i ragazzi sotto i 14 anni di età che viaggiano fuori dal paese di residenza non accompagnati dai genitori o di chi ne fa le veci stabilmente. Le nuove norme prevedono che la dichiarazione di accompagnamento possa essere in forma di documento cartaceo o di iscrizione sul passaporto del minorenne. In entrambi i casi l’istanza va presentata alla questura, che rilascerà nel primo caso l’attestazione della dichiarazione, mentre nel secondo caso stamperà la menzione sul passaporto. L’accompagnatore può essere una persona fisica, o la stessa compagnia di trasporto alla quale il minore viene affidato. Il termine massimo di validità della dichiarazione, entro cui devono essere ricomprese la data di partenza e quella di rientro, è di 6 mesi.


FORMALITA' DOGANALI
E' proibita l’importazione di materiale (giornali, video, riviste ecc.) che potrebbe essere considerato offensivo della morale islamica, nonché di materiale audio/video e di software pirata. È consentita l’importazione di 2000 sigarette, 400 sigari, 2 kg di tabacco, 2 litri di liquore e 2 litri di vino; questi ultimi solo per i non musulmani e fatta eccezione per l’Emirato di Sharjah, dove le bevande alcoliche sono proibite. L’uso e l’importazione di sigarette elettroniche e dei relativi liquidi di ricarica è strettamente limitato e la vendita di tali articoli rimane tuttora vietata nel Paese. Per evitare d’incorrere in problemi con le Autorità locali a causa di una legislazione non ancora molto chiara su questi prodotti, si sconsiglia di portare con sé tali articoli. Si sono infatti verificati casi in cui il ritrovamento di sigarette elettroniche e liquidi di ricarica nel bagaglio a mano dei passeggeri ha condotto non solo al sequestro dei beni, ma anche al fermo amministrativo del viaggiatore. Negli EAU l'introduzione e lo spaccio di droghe, anche leggere, ed anche in quantitativi corrispondenti o inferiori alla quantità di uso personale, sono puniti con estrema severità. La pena minima per tali reati varia, infatti, da un minimo di quattro anni fino alla pena di morte. Da Novembre 2018 tutte le persone che arrivano negli Emirati Arabi Uniti devono registrarsi e ottenere l'approvazione prima del viaggio per eventuali stupefacenti, farmaci controllati e semi-controllati che porteranno nel paese. I clienti devono andare su: https://smartservices.moh.gov.ae/eServices/login.html#/apply/import/moh_app_agent_import_personal_drug per creare un account e quindi seguire i passaggi che includono il caricamento di una copia del passaporto e la prescrizione del medico per ricevere l'approvazione dall'autorità sanitaria degli Emirati Arabi Uniti. L'approvazione deve essere stampata e trasportata con la copia del farmaco e della prescrizione. Questa procedura di approvazione è necessaria solo per i narcotici, i farmaci controllati e semi-controllati e non è obbligatoria per il resto dei farmaci. In allegato le linee guida pubblicate insieme ad un elenco di tutti i farmaci ai quali questo si applica. http://www.mohap.gov.ae/en/services/Pages/361.aspx


LINGUA
La lingua ufficiale è l’arabo, ma l’inglese è ampiamente parlato e compreso ovunque.


MANCE
Il servizio nei ristoranti ed alberghi è già compreso; la mancia ai camerieri ed alle guide turistiche è una consuetudine sempre gradita.


VALUTA
La moneta locale è il Dirham in vigore dal 1973. Un euro vale circa 4 Aed.


TASSE DI SOGGIORNO E DEPOSITO
Dal 31 Marzo 2014 è stata introdotta una tassa di soggiorno su tutti i pernottamenti. La tassa oscilla, a seconda della categoria alberghiera, da circa 10 a 20 Dirham (pari a circa 2,5 5 Euro) per camera per notte e verrà riscossa direttamente in albergo al momento del check-out. Al momento del check in può essere richiesto un deposito cauzionale per gli eventuali extra consumati durante il soggiorno.


SHOPPING
Lo shopping a Dubai offre eccellenti soluzioni. Da molti definita come la patria indiscussa dello shopping, Dubai, propone antichi souk, modernissimi centri commerciali e negozi negli hotel. La città è caotica e sempre in attività in spasmodiche negoziazioni a tutti i livelli. Di solito i migliori affari si concludono nei souk. Anche gli oggetti di lusso come tappeti, apparecchi elettronici, oro e tessuti possono essere acquistati a prezzi relativamente bassi se si sa dove cercare.


AEREOPORTO DI DUBAI
L’Aeroporto Internazionale di Dubai è il principale hub del Medio Oriente, conta 50.44 milioni di passeggeri l’anno. La struttura è composta da 3 terminal; il primo utilizzato principalmente da voli internazionali di lungo raggio, il secondo che serve i voli regionali e il Terminal 3, di recente costruzione, gestito esclusivamente dalla compagnia aerea Emirates. In base all’orario di arrivo può capitare che l’ufficio immigrazione sia particolarmente congestionato e che quindi il disbrigo delle formalità doganali sia più lento.


DUBAI DUTY FREE
Una volta svolte le procedure d’imbarco assicuratevi di avere il tempo per poter visitare il Dubai Duty Free, disposto su una superficie di 15.000 mq. è il più grande del mondo e del suo genere. Offre un’infinita gamma di prodotti e un ottimo servizio. Se invece volete sfidare la sorte e avere la possibilità di diventare milionari potete acquistare un biglietto della lotteria al Dubai Duty Free Millennium Millionaire; sono solo 5.000 i biglietti disponibili, ogni settimana viene messa in palio un’auto di lusso.


ABBIGLIAMENTO
Abbigliamento estivo con qualche capo un po’ più pesante per la sera per i mesi più freschi. Negli hotel viene richiesto generalmente un abbigliamento formale soprattutto per la cena. Assicuratevi di avere con voi una felpa, un maglioncino o una sciarpa quando andate in hotel o nei centri commerciali perché l’aria condizionata potrebbe essere molto forte. Sebbene gli Emirati siano piuttosto liberali, una buona dose di rispetto per le usanze locali è sempre gradito, specialmente mentre si fa shopping o si è in visita turistica. Abiti succinti o attillati possono essere indossati, ma saranno oggetto di attenzioni, la maggior parte delle volte non gradite, soprattutto durante il periodo del Ramadan.


ABBIGLIAMENTO LOCALE
Negli Emirati Arabi gli uomini indossano il “kandura“, un indumento simile a una lunga tunica bianca, che si porta insieme a un copricapo a scacchi bianchi e rossi, conosciuto con il nome di “ghutra”, legato da un laccio nero denominato “agal “. In pubblico le donne indossano, sopra i vestiti abituali, un abito nero lungo e largo chiamato “abaya” costituito da un tessuto molto morbido e velato, con complessi ricami e perline lungo i polsi e l’orlo. I copricapo invece possono essere differenti; un sottile velo nero oppure il “burka” che copre integralmente il viso.


FOTOGRAFIE
Le fotografie di palazzi, istituzioni governative, luoghi militari e raffinerie sono proibite. Chiedere sempre il permesso alla popolazione locale prima di scattare, e non fotografare le donne che indossano abbigliamento locale.


RAMADAN
Durante il mese sacro del Ramadan, la cui cadenza varia a seconda del calendario lunare (nel 2019 dal 6 maggio al 4 giugno), viene osservato il digiuno, uno dei precetti fondamentali della religione islamica. Si tratta di un periodo suggestivo e ricco di significato per i praticanti: dall’alba al tramonto l’astinenza comprende cibi, bevande, tabacco e la vita si trasforma e tutto procede a rilento. I servizi pubblici e spesso i negozi applicano un orario ridotto per consentire ai fedeli di consumare il pasto al tramontare del sole. Si tratta di una condizione particolare che potrebbe causare lievi disagi, ma può essere altrettanto interessante dal punto di vista sociologico. I non musulmani sono gentilmente invitati a evitare di mangiare, bere o fumare in luoghi pubblici durante le ore del giorno.


ASSISTENZA IN LOCO
L’assistenza in loco è fornita dal nostro corrispondente locale attraverso assistenti e rappresentanti che non sempre parlano anche italiano. Su richiesta e a pagamento possiamo provvedere ad assistenza in lingua italiana.